Smaltimento Amianto

L’elevata pericolosità per la salute dell’uomo ha reso indispensabile l’emanazione di un decreto di legge per la rimozione e la bonifica dell’amianto. L’utilizzo di questo materiale, vietato anche in Italia dai primi Anni Novanta, si è infatti rivelato causa di gravi patologie dell’apparato respiratorio, dal tumore della pleura al carcinoma polmonare.

raccolta_amianto

 Incapsulamento e confinamento

Con sede a Bereguardo, in provincia di Pavia, ITALB è regolarmente autorizzata ad effettuare servizi di trasporto e smaltimento dell’amianto. Largamente utilizzato per la realizzazione di coperture edili e tubazioni, oggi questo materiale è oggetto di capillari azioni di bonifica. L’opera di bonifica prevede innanzitutto la messa in sicurezza del sito, fornendo agli operatori specifiche dotazioni di sicurezza (tute, guanti, calzari, mascherine). Una volta delimitata la zona, si provvede a rimuovere le strutture in cemento-amianto che, in attesa del definitivo smaltimento presso discariche autorizzate, dovranno essere immediatamente incapsulate (mediante trattamento chimico utile a impedire il rilascio di polveri e fibre tossiche) o messe in sicurezza con l’installazione di speciali barriere a tenuta.

 Bonifiche ambientali in Lombardia

ITALB si appoggia esclusivamente a discariche autorizzate per lo stoccaggio dell’eternit, operando in ottemperanza alle vigenti normative di legge. Alla luce dell’affidabilità dei servizi offerti, la ditta rappresenta oggi un punto di riferimento anche per le vicine province di Milano, Lodi, Cremona, Novara e Piacenza.

Condividi su: